6.1. Aggiornamenti 1-4 

4

TAG UNIMARC/B Upd. 5
Inserito  per default nei modelli di catalogazione (template) dell'archivio bibliografico il tag "obbligatorio" 852

Nuovo target Z39.50
E' stata aggiunta l'Università degli studi di Bergamo
File da scaricare qui e mettere sul proprio computer in [C:\AL500]Alephcom\tab\
[Dir installazione GUI=C:\AL500]\ALEPHCOM\TAB\LIBRARY.INI
[Dir installazione GUI=C:\AL500]\ALEPHCOM\TAB\SEARBASE.DAT
[Dir installazione GUI=C:\AL500]\ALEPHCOM\TAB\LOCATE.DAT

Ricerca CCL
ora wsb e wcc sono allineati e funzionano entrambi per cercare sigle di biblioteche, per il fondo utilizzare wcc

URL nelle note e 856
Si possono inserire indirizzi URL discorsivamente nelle note e il sistema li riconoscerà rendendoli legami attivabili con click (hot links) nel formato Completo+legami.
Si possono usare specificatamente dei sottocampi $u nelle note secondo Unimarc/B Update 5.
Si puo' usare l'856 secondo lo standard: è legame attivo in formato Completo+legami (l'URL in chiaro è mostrato solo in Scheda catalografica): questo però deve riguardare la stessa risorsa descritta e non riferimenti ad altre risorse che integrino, sostengano, descrivano quella in oggetto o ne siano altre edizioni

Visualizzazione: scheda catalografica
E' stata ridisegnata includendo tutte le note del blocco 3xx e altri campi. Il formato 'citazione' sarà da ridisegnare distinguendolo da questo.

Sigle delle biblioteche
Continua la campagna di bonifica per ridurre sigle di biblioteche a sigle di fondi subordinati. Parecchie sono state le biblioteche già coinvolte ed altre sono in fase di trattamento: progressivamente le sigle delle biblioteche scompariranno dalla lista delle Ubicazioni selezionabili

Prestiti
La Biblioteca della Facoltà di veterinaria entra nella gestione prestiti e dunque condividerà con le altre il medesimo archivio utenti.
Anche la Biblioteca di studi storici, per il controllo dell'accesso, procede al tesseramento utenti utilizzando il medesimo archivio attraverso la funzione dei Prestiti.
Tutte le biblioteche coinvolte utilizzano dunque il medesimo file degli utenti e ogni utente non ha bisogno di essere registrato e tesserato più di una volta.

[Classificazione automatica delle risorse elettroniche nel campo TYP: cfr. spiegazione e schema, cfr. mail del 7/2/2006]

Risorse documentarie su CD  (già inviato per e-mail a tutto il CSB il 22/3/2006)

Molte sezioni hanno risorse elettroniche ad accesso diretto su CD:

-edizioni di classici a testo intero con o senza apparato critico
-antologie di testi
-enciclopedie
-dizionari
-codici
-manuali
-lavori originali: ipertesti didattici
-allegati di opere a stampa
etc. etc. etc.

Di tutto cio' a catalogo compare ben poco, il modesto avviso di parte è che invece il catalogo dovrebbe descriverle tutte, comunque, anche se solo con decente e sintetica approssimazione.
Ma a parte cio', sotto l'aspetto dell'informatizzazione ci preme fornire alla sezioni la possibilita' di renderle piu' facilmente fruibili al pubblico degli utenti.

Molte di queste risorse hanno come requisiti di sistema sistemi operativi obsoleti (DOS, Windows 3.1, Windows 95, 98)

Molte di queste risorse su CD _NON_ sono installate su alcun PC: se un utente chiede di consultarle in loco si puo' generare una situazione ergonomicamente intricata:
-su quale macchina installarli, magari quella di un bibliotecario che ha password e roba privata e su quel PC deve lavorarci?
-al volo al momento, e se l'installazione dà conflitti col sistema operativo piu' moderno che c'è o se proprio non funzionasse?
-per quanto tempo tenerle su disco rigido,
-come tenere la mappa di dove sono installate ...

Quello che proponiamo e' intanto di dare a ciascuna sezione interessata macchine PC usate con sistemi operativi che rendano utilizzabili quelle risorse, configurate SOLO per questo scopo, escluse rigorosamente da __ogni rete__ rete locale e Internet (e quindi dall'onere di controlli di sicurezza), con CD-ROM drive, senza software come posta elettronica o MS-Office, e su cui si possano installare molte se non tutte le risorse in oggetto e tenerle pronte per la consultazione dei lettori.
In certi casi una sezione potrebbe ottenere piu' di una macchina.
Daremmo anche supporto per provare l'installazione il tutto in collaborazione con il Servizio di assitenza informatica.

Aspettiamo le vostre richieste.

22/06/2006 *************************

3

Ricerca su sistemi remoti e Catalogazione derivata - aggiunti nuovi target Z39.50
Sono utilizzabili da OPAC Web in ricerca Multi-base e in Localizza un risultato, ed in cliente GUI catalogazione

Ricerca CCL
E' ricercabile con wcc anche il fondo della biblioteca quando inserito nella copia (per tutto il retrospettivo rimandiamo ad una reindicizzazione globale del database)

Archivio di autorità
Se nello scorrere la lista delle voci non volete visualizzare le relative note 3xx togliete il tick dalla casellina: "Includi i dati espansi dall'Aut"

Catalogazione: archivio di autorità
Per richiesta dell'Ufficio del catalogo a certi catalogatori è stata tolta la possibilità di intervenire sui campi con TAG 2xx e 4xx dei record di autorità, resta loro normale la possibilità tecnica di recuperare voci dall'authority nel bibliografico, di creare voci  dal bibliografico nell'authority (Genera record), di aggiungere, correggere eliminare nei record di authority quanto non appartiene ai TAG 2xx e 4xx (le indicazioni operative sono eventualmente altro aspetto).

Catalogazione, appunti su UNIMARC/B Upd. 5
Il funzionamento dei legami 412/3 424/425 con navigazione diretta sarà assicurato dall'editore Ex-Libris solo nella versione 18 di Aleph 500. Possono comunque venire usati alla bisogna secondo UNIMARC/B Upd. 5.

Catalogazione, archivio bibliografico campo 100
La procedura di aggiornamento automatico del campo 100 (che si puo' controllare anche prima del salvataggio del record: Edita | Aggiusta record | scegliere 'Aggiorna il campo 100 ... da 210$d') a partire dai valori della data in TAG 210$d funziona regolarmente traendo la data o le date da 210d nelle circostanze di:
- data singola,
- data doppia, (anche di stampa $d $h, o di seriale aperto 'a' o chiuso 'b'...)
durante:
-creazione di record,
- duplicazione di record,
- modifica di record 

Essa però -diversamente da quanto avveniva nella v. 14- non riesce a trattenere una seconda data in 100 quando il campo 210$d non contiene 2 date (se vi fossero prenderebbe comunque quelle e non quanto immesso nel formulario a finestrelle del 100) a fronte dei codici:
- 'e' riproduzioni (2 date UNIMARC, 1 ISBD(M))
- 'f' data incerta di pubblicazione dove il secondo estremo non è indicato in 210d ma solo in 100 (2 date UNIMARC, 1 ISBD(M) 4.4.8, anche 2 in AACR2 1.4F7)
- 'g' monografie con seconda data aperta:'9999' (ISBD(M) 4.4.10)
- (mentre per 'a' seriali aperti il '9999' è correttamente conservato)
- 'i' per trattare data di edizione e data di distribuzione che in ISBD(M) 4.4.3 potrebbero essere invertite rispetto alla sequenza indicata da UNIMARC, Aleph non legge due 210d prende solo la prima 
- 'j' per data dettagliata e dunque mese e giorno in Data2 (nessun riscontro in ISBD(M))
In questi casi (due date in 100 e una in 210$d o 2 in casi particolari) la Data2 di 100 viene rimpiazzata col 'blank' di Aleph= ----  e il codice però non viene alterato.
All'inverso, se 210d contiene più date, cfr. ISBD(M) 4.4.4.: 5730 [1969-1970], il campo 100 preleverà comunque le prime 2 (e così 4.4.5)
Risulta dunque, per fare un esempio, che il codice 'e' non è utilizzabile correttamente per le riproduzioni (ce ne sono di buoni in catalogo perché immessi in Aleph prima della v. 16.02, aprirli e salvarli li corrompe) e andrà ridotto ad altro appropriato a quanto trascritto in 210$d (es. 'd', come erano e sono gli esempi provenienti da Dobis/Libis, cfr. 129340).
Il difetto è stato segnalato a distributore ed editore di Aleph e deriva dal fatto che l'automatismo è un'aggiunta graziosa poi rivelatasi incapace di collaborare col resto della v. 16.02.
Il campo 100 viene per ora da noi lasciato alla compilazione governata dall'automatismo, ossia in situazione invariata.
Il nostro consiglio però è di eliminare l'automatismo e compilare sempre il 100 a mano (o ricorrerere all'Edita | Aggiusta record e controllare che in 100 si rifletta l'esito voluto da 210$d (questo anche per le correzioni)
.
Il che naturalmente richiederà più cura nella catalogazione.
La questione viene rimessa per competenza all'Ufficio del catalogo cui è stata segnalata (luglio 2006; risposta del novembre 2006 a favore della soppressione dell'automatismo). 

Catalogazione, duplicazione di copie
Può risultare utile duplicare un record di copia legato al medesimo record bibliografico, fare attenzione che nell'attuale versione 16, a differenza di quanto accadeva nella precedente v.14, la collocazione (segnatura di posizione) non viene duplicata/copiata.

Campo TYP
L'incrocio -automatico- fra alcuni valori del livello bibliografico e del tipo di record della zona UNIMARC Leader genera un campo TYP nella scheda dopo il suo salvataggio.
Questa classificazione non richiede nessuna azione extra al catalogatore, discende dai controlli che il programma fa sui valori ammessi.
Questo TYP classifica automaticamente, ad esempio, un "periodico elettronico" come tale non identificato da nessun codice isolato ma da un incrocio di codifiche.
I campi TYP sono ricercabili.

WEB OPAC
In ragione di vostre segnalazioni abbiamo ripristinato l'accesso a 'Scorri indici' dalla barra alta del menu, e non solo come opzione subordinata a Ricerca (varie opzioni), abbiamo modificato le diciture per le 'Informazioni su prenotazioni e prestiti" e "Tessera della biblioteca", abbiamo eliminato l'opzione 'Filtra' e modificato quella 'Affina'.
Se ci sono osservazioni sull'OPAC l'opzione Commenti serve anche a cio' per utenti e, volendo operatori che possono inviare e-mail.
Approcci tipo: "era meglio prima ... c'è troppa roba ... non capisco bene ... sono meglio gli OPAC inglesi ..." non ci portano da nessuna parte.
Ci serve anzitutto capire di quali schermate si parla, di quali modalità di ricerca, se dei vari servizi aggiuntivi (quali? quelli che mancano?), delle visualizzazioni dei record, della possibilità per l'utente di identificarsi, di quanti schermi ci vogliono per arrivare a una copia, se è una questione di ricerca, di scorrimento, di visualizzazione bibliografica ....
Dopodiché vaglieremo tutto con giudizio e vedremo il da farsi, tenendo anche conto della fattibilità tecnica.

Ambiente di prova UNI01 UNI10 e UNI50
Persone che avessero interesse motivato a disporre di un ambito di prova come il database UNIxx possono richiederci password e ID di accesso.

ACNP
Continua il caricamento automatico dei dati UNIV-PG nel collettivo nazionale ACNP dei seriali con scarico e conversione da Aleph. Ad oggi conseguentemente vi figurano:
-tutto il polo ternano
-la Bibl. di filosofia e pedagogia
-la Bibl. di ingegneria
-la Bibl. di matematica, fisica e geologia

2

OPAC Web - Filtro per biblioteche presente su tutte le maschere di ricerca.
Si riscontrano problemi per ora non superati quando la ricerca prende in considerazione sigle troppo brevi o in serie eccessivamente lunga, è il caso verificato per quelle di Scienze umane, Agraria ... in questo caso una restrizione per più sigle di biblioteche è fattibile in CCL (difficilmente proponibile all'utente se non è un aficionado) o nella scheramta di Affina dopo avere eseguito una ricerca, vedi qui sotto.

OPAC Web - Affina
Inserita la possibilità di filtrare/restringere/affinare per sigla di biblioteca, anno, formato documento, lingua di pubblicazione

OPAC Web - Filtra
Opzione al momento esclusa per cattivo funzionamento del sistema

OPAC Web - Localizza
Fatta una ricerca in UPG01, sulla visualizzazione del singolo record, c'è in alto l'opzione Localizza che permette di cercarlo al volo su altre basi cataloghi remoti (via Z39.50)

OPAC Web - Ricerca via Z39.50
Aggiunti vari nuovi target remoti

Catalogazione - Archivio di autorità UPG10
Nuovo campo STA di servizio (Uffcat)
Ctrl-F8 possibile su 101 per lista lingue (per ora le lista sono quelle che c'erano nell'archivio bibliografico)

Catalogazione - TAG 
Nuovi TAG e nuovi valori (con relativi help) a disposizione secondo UNIMARC Update 5 (2005)
Help al 958

Catalogazione derivata - aggiunti nuovi target Z39.50
File da mettere sul proprio computer in [C:\AL500]Alephcom\tab\
[Dir installazione GUI=C:\AL500]\ALEPHCOM\TAB\LIBRARY.INI
[Dir installazione GUI=C:\AL500]\ALEPHCOM\TAB\SEARBASE.DAT
[Dir installazione GUI=C:\AL500]\ALEPHCOM\TAB\LOCATE.DAT  

Catalogazione, appunti
un riassunto e punto di vista su UNIMARC/B Update 5

1

Prestiti
Le stazioni di lavoro devono avere il software Java installato, scaricabile dal sito per lavorare con gli esiti a stampa

Stato della copia, ossia condizioni di prestabilità.
Le locuzioni possono venire modificate a richiesta per le Biblioteche che attivano la gestione automatizzata dei Prestiti (ad es. non più 'Prestito esterno' che viene inteso da alcuni lettori come se la copia fosse in 'prestito esterno' ma 'prestabile', 'Solo in consultazione interna' ...).
Il dato si ritrova in catalogazione di copia nel menu a tendina e si vede in OPAC Web quando si visualizzano le copie. 

OPAC Web - Ricerche: accantonarle in modo permanente per rieseguirle
L'utente deve essersi identificato.
Esegue una o più ricerche
Va su 'Ricerche precedenti'
Seleziona quella di interesse e clicca su 'Salva'
Il sistema risponde che "La ricerca è stata salvata nel buffer dello storico"
Possono venire salvate più ricerche (CCL etc.) in tempi anche diversi
Quando l'utente (anche e soprattutto in diversa sessione di ricerca)  clicca su 'Storico' nella barra alta, vedrà le ricerche da lui accantonate in precedenza
Puo' selezionarne una alla volta e cliccare su Cerca
La ricerca viene eseguita di nuovo, non consiste nel recuperare solo i record già accantonati ma nel ripetere la ricerca, per cui il risultato (totale dei record reperiti) può essere diverso rispetto alla data in cui è stata salvata (indicata a schermo)

OPAC Web - URL in 8564 $u
Registrando un indirizzo URL (uniform resource locator) nel sottocampo u del campo 856 1° ind. 4, l'indirizzo risulta visibile come legame nel formato breve a colonne a destra sotto 'Risorsa esterna' e direttamente cliccabile, del pari in Formato completo

OPAC Web - Consultazione dell'archivio di autorità
E' necessario che l'utente si identifichi ossia introduca codice e password: gli operatori bibliotecari dovranno dunque essere iscritti come utenti (alla stregua di chi utilizza il Prestito, le funzioni OPAC personali ...)

OPAC Web - Ricerca via Z39.50
Aggiunta l'ubicazione remota dei documenti reperiti già sul formato completo

Catalogazione - record di autorità
Il comando 'Genera record' crea un record in UPG10 che si porta dietro nel campo 100 il valore della lingua del campo 101 del record bibliografico: da correggere a mano quando non adeguato

Catalogazione - correzione di intestazioni
Quando un'intestazione (UPG01) viene corretta, la forma precedente resta in archivio: una routine periodica distruggerà TUTTE le voci d'indice non legate a record bibliografici

Indice generale  | Bibliografia  | Indice analitico