4.1. Caratteri speciali, diacritici 

Immettere caratteri speciali non presenti sulla tastiera
Per immettere i caratteri della tabella ASCII (secondo la codepage attiva nel vostro MS-Windows, 850 Multilingue, 437 inglese etc.: non uguali in tutto fra loro) si hanno varie possibilità:

  • digitare l'equivalente decimale sul tastierino numerico: Alt-[codice], ad es. Alt-136 per ottenere ê (minuscola con l'accento circonflesso). Se il codice decimale viene fatto precedere da 0, Alt-0136, allora la tabella di riferimento è la ASCII-ANSI dove 136 equivale a ˆ (un circonflesso abbandonato)
  • La tabella ASCII-ANSI la potete avere a disposizione mandano in esecuzione in Windows Charmap.exe, che vi visualizzerà:


Caratteri speciali, diacritici 

 

 

 

 

 

 

dove si può selezionare, con font Courier, il carattere che interessa

  • Attiva tastiera (cliente GUI) e Unicode
    La funzione serve a immettere, tramite il loro codice in Unicode, caratteri speciali, lettere accentate etc. non presenti sulla tastiera.
    Occorre disporre dei due files aggiornati:
    keyboard.txt
    keyboard.ini
    se è il caso scaricarli, se il navigatore ve li apre immediatamente salvateli 'come' e copiateli nella vostra directory [Al500]\alephcom\tab (ricoprendo i precedenti)
    • In ambiente di Catalogazione, aperto un record, posizionati lì dove si deve scrivere:
    • la tastiera virtuale si attiva selezionando l'opzione Attiva tastiera (Ctrl-K) dal menu Catalogazione del modulo della Catalogazione (oppure da icona in alto a destra fra il tick della verifica e i binocoli)
    • la tastiera virtuale verra' visualizzata: compaiono vari pannelli fra cui Latin Extended A e B Russian etc. (le nere teste di freccia a destra squadernano ulteriori pannelli a scorrimento)
    • selezionare un pannello e poi il carattere voluto dalla Tastiera virtuale: puntamento e click del mouse
    • si può aggiungere piu' di un carattere
    • il carattere viene copiato automaticamente

I vari tentativi fatti, ad es. con il pannello Diacritics, e gli esiti da noi raggiunti circa il funzionamento dell'Attiva tastiera sono solo parzialmente soddisfacenti, fra l'altro abbiamo inviato una segnalazione -PRB 2537 del 7 maggio 2003, con sollecito del 5 settembre 2003) ad Atlantis che l'ha inoltrata ad Ex-Libris, e la risposta non ci ha aiutato.

  • In alternativa, oppure se i caratteri cercati non sono presenti nei pannelli offerti dalla funzione Attiva tastiera, occorre inserire il codice Unicode del carattere. Sul sito Unicode: http://www.unicode.org/charts/  si cerca il carattere voluto nell'insieme (set) che lo contiene.
    In fase di input di Aleph
    • si attiva la modalità Unicode: Catalogazione | Edita | Inserisci valori Unicode (o F11): in basso a sinistra sulla barra compare "Modalità Unicode"
    • si digita il relativo codice di 4 caratteri nel campo Aleph, ad es. 00EA ( equivalente a ê) il carattere viene immediatamente trascodificato e visualizzato (non si deve più far precedere al gruppo di cifre la barra retroflessa, né agire con copia/incolla)
    • si esce dalla modalità Unicode ad interruttore: F11
    • I caratteri codificati UNICODE sono correttamente restituiti in visualizzazione nell'OPAC WEB (a meno che il browser utilizzato non implementi a pieno Unicode: verificate in Visualizza | Codifica caratteri che lìopzione sia attiva)

      Caratteri speciali, diacritici 
Data creazione:2003 03 28
Data aggiornam.:2006 11 14
Redazione:F. Dell'Orso
Il paragrafo sta in:
/Documentazione per ALEPH 500/  4. Catalogazione
Indice generale  | Bibliografia  | Indice analitico